Warning: Creating default object from empty value in /web/htdocs/www.tecnolabnapoli.it/home/wp-content/themes/salient/nectar/redux-framework/ReduxCore/inc/class.redux_filesystem.php on line 29
Come compilare il modulo di richiesta prove – Tecnolab Napoli
Info generali

Come compilare il modulo di richiesta prove

By 11 Febbraio, 2020 Marzo 6th, 2020 No Comments

Tante volte ci vengono richieste informazioni su come compilare il modulo di richiesta prove su calcestruzzo, ferro ed altri materiali: cosa scrivere? E quali sono i dati che non devono mancare per ottenere una corretta certificazione?

In questo articolo cercherò di illustrare nella maniera più semplice possibile a cosa serve il modulo, dove trovarlo e chi ne può usufruire. La prima cosa utile da sapere è che il modulo di richiesta è valido per le prove di laboratorio da eseguire su edifici nuovi ed edifici esistenti ai sensi della NTC 2018 in vigore dal 22 Marzo 2018, a questo link trovi il testo pubblicato sul sito di Gazzetta ufficiale.

Il modello di richiesta prove, invece, è scaricabile dal nostro sito alla pagina “modulistica” . Dopo la sezione di benvenuto, scorrendo in basso troverai “I moduli più richiesti”: immediatamente in basso, nel menù a tendina (alla voce ‘richiesta prove su calcestruzzo, ferri, acciaio ed altro materiale’) ci sono due tasti. Clicca su scarica la richiesta e si aprirà il modello in formato.pdf editabile anche da PC. Da dispositivi mobili è invece possibile visualizzarlo e scaricarlo.

Chi può compilare il modulo di richiesta prove

Tutti possono compilare il modulo di richiesta prove. Per poter rilasciare un certificato valido ai sensi della legge 1086/71 , il richiedente deve essere necessariamente un tecnico (direttore dei lavori, verificatore strutturale, progettista etc.) e conoscere i dati da riportare sulla richiesta. Tutto ciò che verrà indicato nel modulo richiesta prove sarà riportato sul certificato come da normativa vigente. Se a compilare il modulo di richiesta prove è un tecnico d’impresa o il committente, sarà redatto un rapporto di prova.

Come compilare il modulo di richiesta prove

Gli spazi compilabili servono a conoscere il lavoro indicato per il quale ci adoperiamo a svolgere i test richiesti.

Se sei il Direttore dei lavori di un cantiere per una nuova opera in costruzione, scrivi nel rigo dedicato ad “oggetto e località” il tipo di opera in esecuzione e l’ubicazione del cantiere (con via, n.civico, città con relativo cap). Successivamente, spunta la casella successiva che riguarda il “proprietario” della struttura e specifica le generalità: nome, cognome se si tratta di una persona, altrimenti (se il proprietario è un impresa immobiliare) specifica il nome per esteso (ad es. – Immobiliare Edificio srl – rapp.legale Nome e Cognome). Per le nuove opere, chi si occupa del confezionamento dei campioni è l’impresa esecutrice, quindi indica nel campo utile il nome esatto ad es. – Edil Impresaedilizia srl -.

Se sei arrivato fino qui: molto bene, hai completato la parte inerente ai dati del cantiere!

Passiamo adesso al riquadro “fatturare a“, dove andranno inseriti tutti i dati riguardante il fatturante, quindi Nome e Cognome (se è un impresa il nome per intero) seguito dall’indirizzo, codice fiscale e partita iva. Come da legge dal 1° Gennaio 2019, chi è in possesso del codice univoco e di un indirizzo di posta elettronica certificata, ci sono i campi da compilare per ricevere la fattura elettronica.

Elenco materiali da testare

Vediamo insieme adesso come compilare il modello di richiesta prove nelle tre sezioni specifiche “Calcestruzzo” , “Acciaio” ed “Altro Materiale”:

Come compilare il modulo di richiesta prove

esempio prelievo calcestruzzo

 

L’esempio è basato sul prelievo di cubi di calcestruzzo. Per ogni serie è indicata la data di getto, il n. del verbale di prelievo, la qualità del calcestruzzo, posizione in opera e le sigle.Come compilare il modulo di richiesta prove

esempio prelievo barre d’armatura

Per quanto riguarda il prelievo in cantiere delle barre d’armatura, il discorso non cambia. Ogni campo serve a fornire le informazioni necessarie inerenti al materiale da testare. Per poter eseguire le prove di trazione, piega e agt % , valide ai sensi della NTC 2018, servono 3 campioni di circa 1.20 mt. per ciascun diametro.

Come compilare il modulo di richiesta prove
esempio prelievo carpenteria metallica, legno ed altro materiale

Nella sezione “altro materiale” del modulo di richiesta prove è possibile indicare, ad esempio, i test da effettuare sulla carpenteria metallica. Anche qui devi indicare il numero di prove, il tipo di materiale, la posizione in opera e la qualità. Oltre alla carpenteria metallica, per altro materiale si intende ad esempio i test da effettuare sui tiranti, tirafondi, tralicci, reti, trefoli, sul legno, sui mattoni oppure sui leganti, collanti, fibre, etc. . Importante ai fini della certificazione indicare la qualità dei materiali da testare, le specifiche tecniche, la data ed il verbale di prelievo.

Sei pronto a compilare il modulo?

In linea generale, hai avuto modo di capire come compilare il modello di richiesta prove. Per il tuo prossimo lavoro, non ti resta che portarci il modulo compilato con timbro e firma in originale. Il materiale consegnato in laboratorio verrà controllato e contrassegnato da un numero di accettazione. Qualora non hai modo di raggiungerci, puoi delegare l’impresa o una persona di tua fiducia per consegnarci i provini. Il modello di richiesta prove va inviato tramite PEC al nostro indirizzo di posta elettronica certificata tecnolab.srl@legalmail.it.

Se hai bisogno di altre informazioni siamo disponibili a fornirti la migliore assistenza possibile, ti aspettiamo!

…Mettici alla prova!

Leave a Reply

Call Now Button